MEMO MUSIC CLUB & MORE

Un luogo dove suona anche il silenzio.


L’acustica perfetta della sala consente di avere una programmazione di alta qualità evitando la spiacevole e dannosa sensazione di rimbombo che si prova solitamente durante e all’uscita da un locale pubblico.


Dotato di un vero e proprio palcoscenico sulle cui assi si alternano proposte musicali di matrice jazz, pop, blues, cantautorale, contaminazioni, legate dal medesimo comun denominatore: la qualità progettuale.
Nel pieno rispetto della natura stessa del locale le performances sono di carattere acustico o unplugged. Spazio al sorriso con spettacoli di cabaret e di intrattenimento puro all’insegna del buon gusto.


Spazio alla parola scritta con eventi letterari, recitati e con musica dal vivo.
Momenti di spettacolo che offrono respiro, dove riscoprire la pratica del bisbiglio e del sussurro. la gentilezza e l'emozione del vero contatto umano.

 

 

PRENOTAZIONI: per le serate con spettacolo è necessario prenotare lo spettacolo e/o la cena, il prezzo è in relazione all'evento in programma.

 

RESERVATIONS: for the evenings entertainment you need to book the show and /or dinner, the price is in relation to the event in the program.

 
venerdì 16 Febbraio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Ronnie Jones Four Souls Band

 

 

Info evento  ▼▲

​Scoperto dal talent scout Alexis Korner negli anni sessanta (biografia di Harry Shapiro con ringraziamenti speciali a Dick Heckstal-Smith dei Colosseum), è giunto al successo in Italia con la canzone Rock Your Baby e successivamente, grazie alla sua versatilità, come attore di teatro facendo parte con Renato Zero, Teo Teocoli e Loredana Bertè del cast del musical Hair.

Ronnie è nato a Springfield nel Massachusetts il 14 settembre 1937 e, dopo il diploma di scuola media superiore, ha girato il mondo grazie agli USAF (United States Air Force) giungendo in Inghilterra dove ha inizio la sua storia musicale. Alexis Korner ha fatto conoscere Ronnie al giovane manager Ronan O' Rahilly (fondatore di Radio Caroline).[2] In quel periodo Alexis, che creò i Blues Incorporated di cui facevano parte Cyril Davis, Johnny Parker, Jack Bruce e un giovane batterista di nome Ginger Baker, alternava vari cantanti nella sua band: Rod Stewart, Long John Baldry, un giovanissimo Mick Jagger che ha poi proseguito con i suoi Stones e Ronnie che per la prima volta nella sua vita incide The Night Time Is The Right Time di Ray Charles e Drifters' Money Honey. Dopo il servizio militare, Ronnie torna in Inghilterra dove si unisce a Mick Eves e a John McLaughlin per formare i Nightimers che hanno resistito sei o sette mesi soltanto.

La band successiva è stata quella dei Blue Jays con Roger Dean (autore di cover per YES e Osibisa). Questa band è rimasta unita abbastanza per farsi conoscere in Francia e Germania. Dopo lo scioglimento del gruppo Ronnie incontra Chester Simon (bassista dei Q Set con Tony O' Malley, noto come KOKOMO). La band prese il nome di un club giamaicano di Paddington, dai ritmi ska e reggae, chiamato Q Club. La band fece diversi tour in Francia e in Italia. Durante uno degli ultimi tour in Italia, durato 3 mesi, la nostalgia di casa portò la band a sciogliersi.

Ronnie Jones
Michele Fazio
Emilio Foglio
Franco Penatti
Piero Orsini

Dopo cena dalle ore 21,15

 
sabato 17 febbraio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Carnival Party

 

Katia De Felici (voce)
Giulio Abiuso (Chitarra)
Gigi Iannello (basso)
Max Ferro (batteria)

Info evento  ▼▲

​I "Doctor beat" capitanati da, Katia De Felici (voce) e Giulio Abiuso (chitarra e voce) si propongono con un repertorio di cover internazionali vasto e vario che spazia dalla pop/dance, dei mitici anni 70, 80, 90 alle hit del momento senza trascurare i grandi successi italiani.

Numerose le collaborazioni con artisti di fama quali: Teo Teocoli (dal 2002 fino ad oggi), Ivana Spagna, Mario Lavezzi, Jerry Calà, Iva Zanicchi, Marco Milano, Tony Dallara, occasionalmente con Zucchero ed il grande Salomon Burke, Articolo 31, Samuele Bersani, Gianni Morandi, Biagio Antonacci, Laura Pausini, Loredana Berté, Riccardo Fogli, Dik Dik, Gianluca Grignani, Roberto Angelini (cori in Gatto matto) Peppino Di Capri, Memo Remigi, Alba Parietti, Paolo Limiti ed altri.
Numerose le partecipazioni in trasmissioni TV Rai. Mediaset ed altre

CENA dalle ore 20

GRAN BUFFET 45 EURO (bevande escluse)

 

DOPO CENA 20 EURO con consumazione

 
giovedì 22 febbraio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Lorchestrabortolussi

 

 

Info evento  ▼▲

​LORCHESTRABORTOLUSSI è un progetto che riunisce periodicamente un gruppo di amici musicisti, ciascuno con un proprio percorso professionale e personale, per dare vita a performance animate e coinvolgenti. Il repertorio spazia dagli anni 70 fino ai giorni nostri, senza legarsi ad un genere specifico ma muovendosi tra rock, soul, funk e disco. La presenza di due cantanti (Chiara e Giulio) che si alternano e si combinano nel ruolo di lead voice, aggiunge varietà alle dinamiche e ai colori della scaletta.
In questo concerto LORCHESTRABORTOLUSSI mostrerà la sua anima più “dance” con molti riferimenti agli anni 80 ma inserendo anche spazi soul e funk.

La band è composta da:

CHIARA GHIORSO - Voce
GIULIO VIRAT LOVERE - Voce
GIANLUCA MURA – Sax e Armonica
ROBERTO BINETTI – Tastiere
ENRICO MELONI – Chitarra
MATTEO ZUCCHI – Chitarra
LUCA MORONI – Basso
NICOLA BORTOLUSSI - Batteria

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso con drink per concerto euro 15,00

 
venerdì 23 febbraio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

A Lady in Soul

 

 

Info evento  ▼▲

​Samantha Iorio e Rita Bacchilega
“A Lady in Soul”

Samantha Iorio e Rita Bacchilega approdano al Memo Restaurant, progetto storico di Samantha Iorio che prevede Un repertorio soul e jazzy, raccontato da Samantha con aneddoti che si riferiscono agli autori dei brani, incontrati nel suo percorso artistico e manageriale. Da Burt Bacharach a Morricone, da Tony Bennett a Christopher Cross, insomma un interplay di autori differenti che uniscono la serata da una particolarità: l’amore per la musica e le belle vocalità. 


SAMANTHA IORIO:

Dopo aver calcato palchi italiani e stranieri per eccellenza come vocalist al fianco di Mario Biondi, Incognito, Burt Bacharach, Al Jarreau, Jeff Cascaro, Alain Clark, Pino Daniele e i più grandi Jazzisti Italiani e dopo l’uscita radiofonica del suo singolo “Free”, Samantha Iorio (cantante, vocalist, talent scout e produttrice musicale) torna con il suo progetto 

“A Lady In Soul”, un percorso tra le voci internazionali che hanno segnato il suo cammino professionale negli anni: Diana Ross, Incognito, Anita Baker, Stevie Wonder sono solo alcuni degli artisti che Samantha ripropone durante il suo concerto, accompagnata da Jazzisti italiani di rilevanza internazionale.


RITA BACCHILEGA

Rita Bacchilega, vanta una vita nella musica, dai 16 anni ad oggi, nei migliori Club Italiani. Grande talento, grande esperienza. Vastissima conoscenze musicale e meravigliosa verve e spigliatezza con il suo pubblico avendo accompagnato e sostenuto durante i loro show i più noti cabarettisti italiani. Ha collaborato con il Maestro Mussida ad un progetto didattico prodotto da Fabbri Editore.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
sabato 24 febbraio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Daniele Ronda

 

 

Info evento  ▼▲

​All'età di 9 anni si iscrive al Conservatorio Giuseppe Nicolini di Piacenza, studiando solfeggio e pianoforte. A 14 anni inizia a dedicarsi al canto, partecipando come interprete ad alcuni concorsi fra i quali l'Accademia di Sanremo ed il Festival di San Marino.

Comincia a scrivere pezzi propri e, mentre in sala prove sta perfezionando un suo pezzo al pianoforte intitolato Almeno stavolta, Alfredo Cerruti, manager del cantautore Nek e che sarà manager anche di Ronda fino al 2008, lo ascolta e ne ricava un brano da far interpretare allo stesso Nek. Il brano diviene uno dei due inediti contenuti nell'album The Best of Nek - L'anno zero, insieme a L'anno zero, anch'esso scritto da Ronda e pubblicato come secondo singolo. Il primo è appunto Almeno stavolta, che raggiunge i primi posti in Italia e in America Meridionale.

Da quel momento in poi continua la collaborazione con Nek, scrivendo altri suoi brani, quali Lascia che io sia, che raggiunge la seconda posizione nella hit parade dei singoli più venduti in Italia, Notte bastarda, Va bene così, Una parte di me (2005), Cri, Sei, Ancora un giorno di te, (2006), Tira su il volume (2009).[1]

Scrive brani anche per altri artisti, quali Amami (2005) per Massimo Di Cataldo e tre brani per Mietta: Guardami, Con il sole nelle mani e Baciami adesso, che ha partecipato al Festival di Sanremo 2008, dove Ronda è presente anche come arrangiatore e produttore artistico.

Ronda ha composto inoltre anche alcuni brani "dance", fra i quali Desire di Dj Molella.

Il 25 marzo 2014 torna sulla scena con il terzo album in studio La rivoluzione, che vince il "Premio Enriquez - Città di Sirolo" come il miglior album dell'anno per la Categoria Musica Pop e d'Autore. Il 1º maggio ha presentato l'omonimo brano, cantato insieme ai TaranProject, sul palco del Concerto del Primo Maggio in piazza San Giovanni a Roma.

Il 31 maggio allo Stadio Olimpico di Roma e il 7 giugno allo Stadio San Siro di Milano apre i concerti di Luciano Ligabue. Il 24 dicembre dello stesso anno si è esibito al Concerto di Natale al fianco di svariati artisti quali Patti Smith, Renzo Arbore e Alessandra Amoroso.


Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
domenica 25 febbraio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Ronnie Jones Segbers Dagmar e Michele Fazio

 

 

Info evento  ▼▲

​Piano & Voices 

Ronnie Jones, Dagmar Segbers, Michele Fazio 

Special event 

Accompagnati dal grande pianista Michele Fazio, Ronnie Jones e Dagmar Segbers duettaeranno insieme sul palco del Memo restaurant Milano.

Ronnie Jones
Scoperto dal talent scout Alexis Korner negli anni sessanta (biografia di Harry Shapiro con ringraziamenti speciali a Dick Heckstal-Smith dei Colosseum), è giunto al successo in Italia con la canzone Rock Your Baby e successivamente, grazie alla sua versatilità, come attore di teatro facendo parte con Renato Zero, Teo Teocoli e Loredana Bertè del cast del musical Hair. 
Ronnie è nato a Springfield nel Massachusetts il 14 settembre 1937 e, dopo il diploma di scuola media superiore, ha girato il mondo grazie agli USAF (United States Air Force) giungendo in Inghilterra dove ha inizio la sua storia musicale. Alexis Korner ha fatto conoscere Ronnie al giovane manager Ronan O' Rahilly (fondatore di Radio Caroline).[2] In quel periodo Alexis, che creò i Blues Incorporated di cui facevano parte Cyril Davis, Johnny Parker, Jack Bruce e un giovane batterista di nome Ginger Baker, alternava vari cantanti nella sua band: Rod Stewart, Long John Baldry, un giovanissimo Mick Jagger che ha poi proseguito con i suoi Stones e Ronnie che per la prima volta nella sua vita incide The Night Time Is The Right Time di Ray Charles e Drifters' Money Honey. Dopo il servizio militare, Ronnie torna in Inghilterra dove si unisce a Mick Eves e a John McLaughlin per formare i Nightimers che hanno resistito sei o sette mesi soltanto. 
La band successiva è stata quella dei Blue Jays con Roger Dean (autore di cover per YES e Osibisa). Questa band è rimasta unita abbastanza per farsi conoscere in Francia e Germania. Dopo lo scioglimento del gruppo Ronnie incontra Chester Simon (bassista dei Q Set con Tony O' Malley, noto come KOKOMO). La band prese il nome di un club giamaicano di Paddington, dai ritmi ska e reggae, chiamato Q Club. La band fece diversi tour in Francia e in Italia. Durante uno degli ultimi tour in Italia, durato 3 mesi, la nostalgia di casa portò la band a sciogliersi. 
Jones non sapendo cosa fare senza musica e senza un lavoro decide di fare l'audizione per la parte di Hud nella Rock Opera Hair e la ottiene. Nel 1970 con lo stesso cast di Hair fa parte dello lo spettacolo teatrale Orfeo 9 di Tito Schipa Jr., diventato poi nel 1973 un film televisivo. Questa situazione durò circa 10 mesi, ma alla fine non ci furono altri musical né altre possibilità per cantare, ad eccezione della partecipazione come voce solista e autore del testo nel brano Funky Bump, contenuto nell'album 1st Round di Pino Presti e pubblicato anche come singolo (Atlantic Records, 1976). 
Dopo un contratto in un club come DJ. si ritrova a lavorare per radio RAI con Renzo Arbore e Gianni Boncompagni, Radio 105, 101, RTL e 105 Classics e subito dopo in televisione su Canale 5 con la trasmissione Pop Corn (insieme ad Augusto Martelli) e a Buona Domenica con Maurizio Costanzo (come DJ showman). 
Arrivano gli anni ottanta, quando la disco music è ai massimi livelli. 
In quegli anni incide quattro album con Jurgen Korduletsch (di cui uno con Claudja Barry) grazie ai quali è entrato nelle classifiche di tutto il mondo.[3] In Canada ha raggiunto il primo posto nelle chart con il singolo Soulsister. Gli album sono: Looking For action, Me And Myself, Fox On The Run e Games che comprende Video Games, sigla del programma televisivo Pop Corn. Nel 1980 partecipa alla diciassettesima edizione del Festivalbar con la canzone Let's do it again. 
Nel periodo che va dagli anni ottanta ad oggi, è entrato a far parte di tre diverse band. La prima Blues After Dark, la seconda Seven40, con cui nel 1998 ha inciso l'album The Man, ed infine The Soul Syndicate. 
In qualità di compositore ha scritto più di 200 canzoni. Ronnie è solito affermare che ne ha vendute solo un paio: una con Zucchero Fornaciari, ossia Bambino Io Bambino Tu (Fornaciari, Jones, Mamolti). L'altra è Let's All Dance per la Band Of Jocks, ma ce ne sono altre come Me And Myself, The Man, I Wanna Make A Wow e Welcome To The Party. Ha poi scritto Corinna's Blues in G ed infine Wake Up Teggae per la pubblicità della Fiat Doblò che divenne un successo in Germania e in tutta Europa (composta da Flavio Ibba "mago" musicista per la pubblicità). 
Nel 2008 realizza il cd Again, prodotto da Emilio Foglio e Nicolosi Productions ed al quale hanno partecipato artisti di livello internazionale come Steve Lukather (Toto), Bill Evans e Billy Cobham. 


Michele Fazio è un pianista e un compositore. Tra le sue prime esperienze studia jazz e compone colonne sonore per teatro. Ha collaborato con vari artisti in tour, tra i più importanti da citare è Patty Pravo dal 1996 al 2000 (partecipa anche all’incisione di due suoi dischi live, ''bye bye Patty'' e ''Patty live 2000''). Seguono tournee con altri artisti come Teo Teocoli 2002 al 2004, Gianluca Grignani dal 2005 al 2007 e dal 2009 fino ad oggi con Francesco Tricarico. Michele Fazio è anche l'autore e produttore della colonna sonora del film di Sergio Rubini, ''Tutto l'amore che c’è” prodotto da Cecchi Gori e ha contribuito con musiche al film “Dobbiamo parlare” di Sergio Rubini uscito nel 2015 con Palomar. Tra le sue produzioni come autore e pianista si trovano gli album ''Groove espresso'' prodotto dalla Emi con il suo gruppo i ''Groove six'‘, '‘ percorsi'‘ di Fazio/Petruzzelli/Di Modugno, la produzione ''Waves'' con il chitarrista Damiano Marino della Panastudio production e nel 2013 esce l’album “Different Wor(l)ds del complesso Dagmar’s Collective con l’etichetta bolognese Irma records. Nel 2011 invece esce il suo disco di piano solo «visione passeggera" pubblicato da ''Abeat records'' con la partecipazione di Sergio Rubini. Questo album è stato registrato a Oslo presso il famoso'' Rainbow Studios'' con la collaborazione del sound engineer Jan Erik Kongshauk che è stato protagonista della maggior parte dei dischi dell’etichetta bavarese ECM. In 2014 esce l’album L’Acrobata (Abeat Records) suonato in trio con Emanuele Smimmo (Batteria)e Marco Loddo (contrabbasso) registrato presso lo studio “Artesuono” a Udine di Stefano Amerio. Con il regista e attore Sergio Rubini Michele Fazio ha creato diversi spettacoli teatrali per cui ha composto anche le colonne sonore (“A cuore aperto”, SUD”, “LA guerra dei cafoni”).
Oltre agli artisti sopra citati Michele Fazio nella sua carriera musicale ha collaborato con artisti come Sergio Rubini, Ronnie Jones, Gatto Panceri, Joice Yuille, St.Clair, Marco Carta, Alessandra Amoroso, Fabio Concato, Antonella Ruggero, Cochi e Renato. Judith Emeline, Mick Abrhams (Jethro Tull) ecc.

Dagmar Segbers, cantante e songwriter, tedesca e olandese d'origine, ha posto solide radici musicali e culturali in Italia. Dagmar è nata in Germania, in un villaggio di 3000 anime della Bassa Sassonia, al confine tra Germania ed Olanda. E’ figlia di madre tedesca e padre olandese.
Con la sua voce originale e calda è capace di dare voce a vari generi musicali come il jazz, folk, blues e country. L'artista è già conosciuta in Italia ed in Europa per il suo timbro vocale e la sua dolcezza artistica. Suo, tra l'altro, il brano "Love come with me" scelto dal Principe di Monaco come colonna sonora del suo matrimonio con Miss Carlene Wittstock. Con la sua band Dagmar’s Collective ha pubblicato l’album “Different Wor(l)ds” uscito nel 2013 con l’etichetta Irma Records di Bologna. Dagmar è una delle poche cantanti ad esibirsi in più lingue (inglese, napoletano, tedesco, spagnolo, francese, portoghese con eccellentedizione. 

Oltre a pezzi originali scritti dalla cantante, l’album contiene 6 brani cantati in 6 lingue differenti tra cui l’inglese, l’italiano, il francese, il portoghese, lo spagnolo e il tedesco. Recentemente (17 ottobre 2016) è uscito il secondo album “Find a way” che contiene solamente tracce originali scritte dalla cantante stessa insieme ai musicisti Michele Fazio ed Emilio Foglio.
Dagmar lavora anche come interprete e songwriter per i produttori tra cui "Papik" (Irma Records), Pippo Landro (New Music International), Pierpaolo D’Emilio (Dirotta su Cuba) Andrea Zuppini, Michele Fazio Emilio Foglio e l’etichetta GrooveIt di Milano. 
Alcuni brani scritti da Dagmar sono stati interpretati e cantati da noti artisti come Simona Bencini (Dirotta Su Cuba), Walter Ricci, Ely Bruna, Alan Scaffardi.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

ingresso con drink concerto euro 15,00

 
domenica 25 febbraio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Kenneth Bailey

 

 

Info evento  ▼▲

​Kenneth Bailey è un cantautore e sassofonista anglo-giamaicano che “Riesce a motivare e ad animare l’ascoltatore con la musica”.
Il suo percorso musicale inizia da bambino nella chiesa pentecostale di Nottingham (UK), dove i suoi genitori, originari dalla Giamaica, svolgono un ruolo attivo nella comunità religiosa. Da loro apprende la prima influenza musicale afro-giamaicane e Gospel.
Il linguaggio di Bailey mescola con originalità e sapienza il Jazz, Soul, RnB al Reggae, senza trascurare l’influenza del pop europeo, da lui coniato “BO-POP”. 

Dal 2007 entra a far parte del trio “Gamma3” con cui ha prodotto Take flight (2008).

Nel 2008 comincia la collaborazione con Gospel Times di Joyce Yuille, uno dei maggiori gruppi gospel in Italia.

Nel 2009 partecipa a numerosi festival jazz ‘n blues, collaborando tra gli altri con il Livorno Gospel Choir e il Cheryl Porter Group.

Nel 2010 realizza la sua prima opera solista, “Acts of illusion”, un viaggio musicale raffinato, istintivo e sensuale attraverso le radici della black music.

Nel 2011 partecipa al programma “Amici” come singer per Alessandra Amoroso.

Nel 2012, a due anni dall’uscita del suo primo lavoro, Kenn entra a far parte dell'etichetta discografica “MyA Music per cui realizza “Laugh out loud” tra Abbey Road e MyA Music Studios.

Nel 2013 incide il Single “LOL” per alcune Radio Nazionali in Italia, seguito da un Radio/TV tour – (Intervista con Red Ronnie al “Roxy bar”, apri concerto di Max Pezzali e Luca Carboni per Radio 105 summer tour, intervista esclusiva a Radio 105)…

Nel 2014 lancia un progetto per una nuova idea di ascolto musicale: “ Flamingo.Indigo” su cui ritornerà nel prossimo futuro… Partecipa a vari eventi pubblici e privati. 

Il 2015 lo vede impegnato in nuovi progetti artistici: si è esibito al ‘Bluenote’ di Milano come cantante Gospel-Soul, ha partecipato a diversi festival in Europa (come negli anni scorsi) e ha partecipato in occasione del WMA all’Arena di Verona per Eros Ramazzotti.
(Wind music awards 2015). 

2015, ha scritto un brano intitolato ‘Tenebre’; il brano è in Italiano e inglese ed è arrivato fra gli ultimi12 finalisti al Festival Show, con riscontri positivi a livello nazionale. 

Continando 2016/7…vede lui spostare attenzione a un nuovo progetto ‘ Spaghettification’. È nato in collaborazione con altri musicisti come gruppo concettuale, capace di affrontare i vari cambiamenti nella sfera musicale in maniera creativa! 

Nel 2017 realizzazione “soundtrack” per Sonus Faber Audio. In qualità di compositore, arrangiatore e direttore di registrazione.

Nel frattempo continua a lavorare con altre etichette e a comporre nuovi brani e nuove liriche. Ad oggi sta lavorando sui nuovi progetti. Noi ci aspettiamo con entusiasmo!


Samantha Iorio e Rita Bacchilega ritornano a grande richiesta al Memo Restaurant con il meraviglioso Kenneth Bailey

Progetto storico di Samantha Iorio che prevede Un repertorio soul e jazz, raccontato da Samantha con aneddoti che si riferiscono agli autori dei brani, incontrati nel suo percorso artistico e manageriale. Da Burt Bacharach a Morricone, da Tony Bennett a Christopher Cross, insomma un interplay di autori differenti che uniscono la serata da una particolarità: l’amore per la musica e le belle vocalità. 

SAMANTHA IORIO:

Dopo aver calcato palchi italiani e stranieri per eccellenza come vocalist al fianco di Mario Biondi, Incognito, Burt Bacharach, Al Jarreau, Jeff Cascaro, Alain Clark, Pino Daniele e i più grandi Jazzisti Italiani e dopo l’uscita radiofonica del suo singolo “Free”, Samantha Iorio (cantante, vocalist, talent scout e produttrice musicale) torna con il suo progetto 

“A Lady In Soul”, un percorso tra le voci internazionali che hanno segnato il suo cammino professionale negli anni: Diana Ross, Incognito, Anita Baker, Stevie Wonder sono solo alcuni degli artisti che Samantha ripropone durante il suo concerto, accompagnata da Jazzisti italiani di rilevanza internazionale.

RITA BACCHILEGA

Rita Bacchilega, vanta una vita nella musica, dai 16 anni ad oggi, nei migliori Club Italiani. Grande talento, grande esperienza. Vastissima conoscenze musicale e meravigliosa verve e spigliatezza con il suo pubblico avendo accompagnato e sostenuto durante i loro show i più noti cabarettisti italiani. Ha collaborato con il Maestro Mussida ad un progetto didattico prodotto da Fabbri Editore.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
mercoledì 28 febbraio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Insieme per i bambini Siriani

 

 

Info evento  ▼▲

​La Siria nel cuore...
Quando si parla di guerra spesso si parla di numeri, quante sono le forze in campo, quanti sono i feriti quante le vittime...
I numeri della Siria sono impressionanti, circa 400 mila morti, più di un milione di feriti, ma c'è un numero che spaventa maggiormente.

20.000 .... il numero di bambini UCCISI NEL MARZO 2011!

AIUTIAMOLI!

Cena dalle ore 20 - 35 EURO

concerto Live ore 22

 
venerdì 2 marzo

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Il Nostro Canto Libero

 

 

Info evento  ▼▲

​La grande canzone italiana per un concerto che nasce da un’idea di Gianni Dall’Aglio e di Massimo Luca, storici musicisti di Lucio Battisti, per condividere col pubblico le stesse emozioni che loro avevano vissuto suonando in quel famoso duetto “Mina-Battisti” del 1972 al Teatro delle Vittorie a Roma in occasione di una puntata di “Teatro 10”.
Il tema del concerto è ispirato al titolo di un’indimenticabile canzone di Lucio e del suo meraviglioso Album, “Il mio canto libero”.
Gianni e Massimo hanno suonato in quell’Album, sono testimoni di tante esperienze vissute con questo straordinario artista avendo collaborato ai suoi dischi per molto tempo.
Franco Malgioglio completa la formazione al basso e alla voce interpretando gran parte del repertorio proposto.

I brani eseguiti nel concerto vanno da “E penso a te” a “La collina dei ciliegi”…da “I giardini di marzo” a “Innocenti evasioni” …”da “Il tempo di morire” a “Vendo casa”…da “Emozioni” a “L’aquila” e “Il mio canto libero”…e tante altre ancora, per rivivere insieme quello che è stato “Il nostro Canto Libero” del periodo musicale più intenso e più emozionante della nostra storia!

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

- al piano gallery è disponibile il servizio drink bar Memo Gallery con servizio di menù gallery fino alle ore 24

- Ingresso concerto euro 20 drink compreso (posti secondo disponibilità)

 
sabato 3 marzo

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Super Up

 

 

Info evento  ▼▲

​"SUPER UP" ... Nome storico tra le Live-Band italiane, i SUPER UP nel 2017 raggiungono il top della forma...

La band è ...composta da:

LALLO VISCONTE, fondatore della band.
Grande bassista e showman dal carisma travolgente; Nasce come autore e compositore per vari artisti italiani e del suo progetto inedito "LALLO E I SUPERUP" nel quale hanno partecipato Gialappa's band,Viola Valentino e Renato dei profeti (prodotto da KLF MUSIC e BMG).Ha collaborato anche con ,Umberto Smaila,Corrado Tedeschi,Viola Valentino…e molti altri

RAFFAELE MAIRA
Cantante e frontman.
Autore e compositore di brani inediti.

FEDERICO RONCOLETTA
Alla chitarra un giovane talento, classe '94. Un musicista poliedrico che con la sua chitarra riesce a spaziare in qualsiasi genere musicale.

DIMITRI MERATI
Giovanissimo batterista che ha collaborato con Inoki, Gemitaiz e molti altri artisti di X-Factor (Alan,Fabio,Aba,Cafè Margot,etc.);

..Quattro artisti che sanno entusiasmare con la loro decennale esperienza sui palchi di tutta Italia (ed Europa), dando vita ad uno show dinamico, divertente ed emozionante... in qualunque contesto!

 

 
giovedì 8 marzo

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Festeggiamo le donne! Super Up

 

 

Info evento  ▼▲

... "SUPER UP" ...Nome storico tra le Live-Band italiane, i SUPER UP nel 2017 raggiungono il top della forma...La band è ...composta da:LALLO VISCONTE, fondatore della band.
Grande bassista e showman dal carisma travolgente; Nasce come autore e compositore per vari artisti italiani e del suo progetto inedito "LALLO E I SUPERUP" nel quale hanno partecipato Gialappa's band,Viola Valentino e Renato dei profeti (prodotto da KLF MUSIC e BMG).Ha collaborato anche con ,Umberto Smaila,Corrado Tedeschi,Viola Valentino…e molti altri

RAFFAELE MAIRA
Cantante e frontman.
Autore e compositore di brani inediti.

FEDERICO RONCOLETTA
Alla chitarra un giovane talento, classe '94. Un musicista poliedrico che con la sua chitarra riesce a spaziare in qualsiasi genere musicale.

DIMITRI MERATI
Giovanissimo batterista che ha collaborato con Inoki, Gemitaiz e molti altri artisti di X-Factor (Alan,Fabio,Aba,Cafè Margot,etc.);


..Quattro artisti che sanno entusiasmare con la loro decennale esperienza sui palchi di tutta Italia (ed Europa), dando vita ad uno show dinamico, divertente ed emozionante... in qualunque contesto!

 

 
venerdì 9 marzo

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

The Thrill Blues band

 

 

Info evento  ▼▲

​COINVOLGENTE!!!
Un concentrato di energia che vi portera’ sulle rive del Mississipi insieme ad artisti come B.B. King, Muddy Waters, Johnny Winter per arrivare in Texas, California e Alabama accompagnati dal nuovo Rock-Blues di Janis Joplin, Joe Cocker, Eric Clapton e tanti altri grandi che hanno fatto la storia del Blues.

Presentazione:

FRANCESCO CASARINI - VOCE
Cantante, chitarrista ed autore, attualmente alla guida del gruppo folk n' roll Il Club dei Vedovi Neri, con cui ha inciso gia' tre album. Chitarrista e corista per quindici anni con Claudio Rocchi, figura di riferimento del cantautorato anni '70 milanese. Cantante dei Nerovivo, band elettropop. Da sempre assiduo frequentatore di session blues e rock-blues.

MAURIZIO GIANNOTTI - CHITARRA
Da sempre collabora in studio e dal vivo come arrangiatore, produttore e chitarrista con artisti dell'area pop e jazz (Milva, Roberto Cacciapaglia, Alberto Camerini, Attilio Zanchi, Tiziana Ghiglioni, William Parker, Walter Calloni, Aida Cooper, Tiziano Ferro...). L'esperienza negli Stati Uniti lo avvicina fortemente al blues.

NICOLA CALGARI - SAX
Sassofonista sia live che in studio (Enrico Intra, Treves blues band, Cooper Terry, Laura Fedele, Aida Cooper, Eric Marienthal, Peter Erskine, Tiziana Ghiglioni, Paolo Fresu, Dado Moroni, Gigi Ciffarelli, Steve Lacy, Roberta Gambarini...). Ha appena pubblicato “Ricordiamoci del futuro”, un album di di sua composizione arricchito da tre brani di un mito del jazz europeo come Enrico Intra. Inoltre attualmente collabora stabilmente anche con il cantautore ticinese Francesco Pervangher e con la band jazz Mo Better Swing.

CLAUDIO PEDICO - BATTERIA
Ha studiato Tromba presso i Conservatori Costa di Vigevano e G.Verdi di Milano, inizia contemporaneamente gli studi di batteria con artisti quali Walter Calloni, Lele Melotti. La grande passione per il Blues e lo Swing lo porta a frequentare seminari e Masterclass (Max Furian, Christian Mayer, Tullio De Piscopo). Partecipa a diverse Session ed e' batterista nel gruppo "Al Ritmo dello Spirito”.

ANTONIO SALA “PIER” - BASSO
Inizia giovanissimo a 12 anni lo studio della chitarra classica ed elettrica, per poi all'eta' di 18 anni passare al basso e allo studio dell' armonia. Frequenta il conservatorio di Vigevano con ottimi risultati. Come bassista collabora con svariate band rock, blues in tutta Italia, a fianco di musicisti quali Enrico Ruggeri, Decibel, Omicron. Grande amante del blues da oltre 30 anni, sempre alla ricerca di nuove sonorita'.

STEFANO TAMIAZZO – TASTIERE
Istinto puro! Un musicista capace di eseguire vari generi musicali attraverso la sua grande capacita' di autodidatta. Entrato nella Thrill Blues Band nel 2015 si e' integrato immediatamente offrendo un completamento armonico essenziale.

IL GRUPPO VOCALE JUST nasce nel 2006 con l'esigenza di esibirsi in eventi musicali di genere Soul, Gospel e Blues. L'unione delle quattro voci: Valentina Lucini, Alessandra Agosti, Giusi Berlingo', Silvia Bollettin, coriste con alle spalle studi musicali maturati, le porta a entrare nel coro Gospel “Al Ritmo Dello Spirito” come coriste/soliste. Nel 2014 entrano a far parte della Thrill Blues Band dando un enorme valore aggiunto alla band.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
venerdì 16 marzo

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Incontri

 

 

Info evento  ▼▲

​Incontri – storie di vita


Attraverso alcune tra le pagine piu' belle della musica pop, italiana ed internazionale, una band di 15 elementi accompagnerà, in questo 'viaggio musicale', una selezione tra le voci piu' belle del panorama milanese, e non solo.

Una serata ricca di musica, di sentimento, di racconti, di energia...
...una serata unica, fuori dagli schemi, che lascerà sicuramente un bel ricordo a chi vi prenderà parte!

L'organico, una 'piccola orchestra' che accompagnerà le voci che si esibiranno, si compone di alcuni tra i musicisti/turnisti piu' importanti del panorama musicale italiano, tra cui Luca Campioni (Zucchero, Fiorella Mannoia, …), Andrea Aloisi (Ennio Morricone, Francesco De Gregori, …), Alessio Nava (Fabrizio De Andrè, Fabio Concato, … ), Giancarlo Porro (Stevie Wonder, Vanoni/Paoli, … ), Alberto Nicoletta (Toto Cutugno, … ), Francesco Lori (Andrea Bocelli, Loretta Goggi, …), Alessio Pacifico (Ivan Segreto, Franco Cerri, …), Lele Garro (Malika Ayane, Davide Van De Sfroos, …), Giorgio Palombino (Edoardo Bennato, Anna Oxa, …), Davide Scagno (Augusto Martelli, Kirby Shaw, … ), Nicoletta Marquica (Dirotta su Cuba, Benny Benassi, … ), Irene Antonazzo (Dee Dee Bridgewater, Sandro Fresi, … ), Gaia Pedrazzini (Fiordaliso, Tullio de Piscopo, … ), Barbara Cossu (Papa Winnie, Andrea Mingardi, ...), …

La serata sarà arricchita da alcuni interventi dell'attrice Chiara Anicito (attrice e regista teatrale, attrice cinematografica, doppiatrice e actor coach), che leggerà piccoli pensieri, poesie ed estratti dal testo dei brani che saranno eseguiti.

La direzione artistica e gli arrangiamenti sono del maestro Francesco 'Cisco' Sbano.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
sabato 17 marzo

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Simone Tomassini

 

 

Info evento  ▼▲

​Simone Tomassini firma il suo primo contratto discografico con la bollicine, la storica etichetta di Vasco Rossi, grazie a Enrico Rovelli che si avvicina a Simone e ne diventa il manager. Partecipa al Festival di Sanremo del 2004, condotto da Simona Ventura, portando il brano “E' stato tanto tempo fa” con il nome d’arte SIMONE. 
In quello stesso anno esce il suo album d'esordio dal titolo “Giorni” frutto della collaborazione con Vasco Rossi. Ne consegue un tour di concerti in giro per l'Italia, la partecipazione al Festivalbar grazie alla Hit “Il mondo che non c'è” e l'apertura di tutti i concerti proprio di Vasco Rossi che lo vuole sul suo stesso palco. L'anno dopo è già tempo di un nuovo disco di inediti daltitolo “Buon Viaggio” anticipato dalla partecipazione al reality-show di RAIDUE “Musicfarm”. Il singolo di lancio è la hit “Quando sei ragazzo” che spopola in radio e permette all'artista un'altra partecipazione al Festivalbar e di nuovo tutte le aperture dei concerti di Vasco Rossi negli stadi. A Ottobre 2005 Simone corona un altro sogno : fa registrare il “tutto esaurito” in uno dei più prestigiosi locali d'Italia per la musica live: l'Alcatraz di Milano. Il concerto evento viene immortalato su un DVD “Simone Live 05 Alcatraz Milano” che si posiziona subito ai primi posti delle classifiche di vendita. 

Nel Maggio 2006, spinto dalla scia di successi, viene pubblicato il terzo album dal titolo “Sesso Gioia rock'n roll” con la produzione artistica del maestro Vince Tempera. Il brano “Fuori come un balcone”, estratto proprio dallo stesso album, viene scelto da Jerry Calà come colonna sonora del suo film “Vita Smeralda”. 
Nel 2007 è il momento di una nuova hit; esce infatti il singolo “Niente da perdere” che sale velocemente in vetta alle classifiche di vendita restando al primo posto per oltre 60 giorni su Itunes. In quello stesso anno viene richiamato ancora una volta da Vasco Rossi in qualità di “guest” per il suo tour negli stadi. Nel 2010 Simone pubblica un nuovo album di inediti “Simone Tomassini” che, insieme all'EP “De Ti”, varca i confini nazionali e si appresta ad affrontare i mercati stranieri (Sudamericano e Statunitense su tutti). Da questi deriva un tour di oltre 100 concerti che permette all'artista, nel giro di due anni, di far conoscere il suo nuovo lavoro a tantissime persone accorse numerose a tutti i suoi spettacoli sempre apprezzatissimi. A distanza di cinque anni (8 Dicembre 2015) torna sulle scene con il singolo “SOLO COSE BELLE” che anticipa il nuovo disco di inediti dal titolo “FELICE” pubblicato l'8 Marzo in formato digitale. Attualmente l’artista è in fase di scrittura di nuovi brani.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 
Giovedì 29 marzo

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Nasby & Crosh

 

 

Info evento  ▼▲

​Here Comes The Storm” vede finalmente la luce dopo un lungo periodo passato dai Nasby & Crosh a lavorare in cerca di un proprio sound definito e riconoscibile, con un nuovo innesto nella line-up: a Luca "Bittì" Cirio (voce e chitarra), Federico "inarteCapra" Cavaliere (voce e polistrumentista) e Alessio Premoli (chitarra acustica) si aggiunge il percussionista Gabriele "Gaab" Faoro.


Grazie al concorso Memo Live del 2017 la band entra a contatto con la calda e magica atmosfera del MEMO Restaurant Music Club (Via Monte Ortigara 30, Milano - www.memorestaurant.com) e proprio in questa magnifica cornice avrà luogo il 29 Marzo 2017 il concerto di presentazione di questo nuovo EP, che segue concettualmente il primo "Quiet Before The Storm" (presente sui principali store digitali come Spotify, iTunes e Google Play). Il sound va incontro a sfumature più dure e incalzanti, sempre appartenenti a quel mondo folk/pop e west coast che la band vuole evocare. “Here Comes The Storm" è composto da 4 brani registrati per gran parte all'ormai ex Late Sound Studio di Milano per BT Sound Productions e può vantare al suo interno la collaborazione di validi e affermati musicisti tra i quali il batterista Silvano Dossena (Paola&Chiara, Annalisa Minetti), il violoncellista Gabriele Montanari (Nina Zilli, Filarmonica di Padova) e l'oboista Riccardo Emanuele Feroce (Conservatorio di Lugano).


BIO


I Nasby & Crosh (nome tratto da una maglietta indossata da David Lindley in una vecchia foto) sono un quartetto folk decisamente pop-oriented, per creare il loro sound è bastato prendere quattro musicisti milanesi dalle barbe incolte che condividono una viscerale passione per il folk ipnotico e arido della West Coast, farcire le playlist dei loro iPod con tutte le grandi hit del pop internazionale e piazzarli infine su un divano a guardare su Rete4 in seconda serata “Amici Miei” di Monicelli.


Nascono come duo nel 2012 grazie alla lunga amicizia che unisce Luca “Bittì” Cirio (voce, chitarra acustica, mandolino) e Federico “inarteCapra” Cavaliere (voce, melodica e piano/tastiera). Nel 2013 si aggiunge Alessio Premoli (chitarra acustica), 12 pezzi vengono scritti e sono pronti da registrare, andranno a formare un concept chiamato "The Storm", che dividono in 3 capitoli: per primo pubblicano con BT Sound Productions (http://btsoundproductions.bandcamp.com/) l’EP completamente autoprodotto e registrato al Late Sound Studio di Milano “Quiet Before the Storm”, riscuotendo un buon consenso da parte di pubblico e critica (https://www.rockit.it/recensione/25485/nasbycrosh-quiet-before-the-storm). Nell'estate 2016 Gabriele "Gaab" Faoro inciampa nella band e ne diventa percussionista, segue un periodo di oltre un anno di fortunati concerti nel milanese grazie alla presenza della band per un mese sulle pagine di Classic Rock Italia (http://www.classicrockitalia.it/4572/nasby-crosh-passione-viscerale-per-il-folk/) mentre la produzione del secondo capitolo "Here Comes The Storm", è in fase di ultimazione

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
sabato 31 marzo

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

A Lady in Soul

 

 

Info evento  ▼▲

​Samantha Iorio e Rita Bacchilega
“A Lady in Soul”

Samantha Iorio e Rita Bacchilega approdano al Memo Restaurant, progetto storico di Samantha Iorio che prevede Un repertorio soul e jazzy, raccontato da Samantha con aneddoti che si riferiscono agli autori dei brani, incontrati nel suo percorso artistico e manageriale. Da Burt Bacharach a Morricone, da Tony Bennett a Christopher Cross, insomma un interplay di autori differenti che uniscono la serata da una particolarità: l’amore per la musica e le belle vocalità. 


SAMANTHA IORIO:

Dopo aver calcato palchi italiani e stranieri per eccellenza come vocalist al fianco di Mario Biondi, Incognito, Burt Bacharach, Al Jarreau, Jeff Cascaro, Alain Clark, Pino Daniele e i più grandi Jazzisti Italiani e dopo l’uscita radiofonica del suo singolo “Free”, Samantha Iorio (cantante, vocalist, talent scout e produttrice musicale) torna con il suo progetto 

“A Lady In Soul”, un percorso tra le voci internazionali che hanno segnato il suo cammino professionale negli anni: Diana Ross, Incognito, Anita Baker, Stevie Wonder sono solo alcuni degli artisti che Samantha ripropone durante il suo concerto, accompagnata da Jazzisti italiani di rilevanza internazionale.


RITA BACCHILEGA

Rita Bacchilega, vanta una vita nella musica, dai 16 anni ad oggi, nei migliori Club Italiani. Grande talento, grande esperienza. Vastissima conoscenze musicale e meravigliosa verve e spigliatezza con il suo pubblico avendo accompagnato e sostenuto durante i loro show i più noti cabarettisti italiani. Ha collaborato con il Maestro Mussida ad un progetto didattico prodotto da Fabbri Editore.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
giovedì 5 aprile

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Fabio Roveroni

 

 

Info evento  ▼▲

​Fabio Roveroni è un pianista, chitarrista e cantante dalle molte vite musicali.
Arrangiatore e autore di canzoni (in curriculum anche un giovane finalista diretto a San Remo e un disco di platino con Marco Carta) oltre che performer, passeggia con disinvoltura ed eleganza tra generi anche lontani tra loro facendo dell'ecletticità la propria cifra stilistica.
Propone una serata in equilibrio tra la canzone d’autore e il pop riletto in modo spesso sorprendente.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
venerdì 6 aprile

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Roberta Di Mario

 

 

Info evento  ▼▲

​ROBERTA DI MARIO è pianista, compositrice. Emotiva, elegante, appassionata, vive da sempre per la musica. Classe 72, diplomata in pianoforte al Conservatorio di Parma con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore, inizia giovanissima l’attività concertistica e vince concorsi nazionali ed internazionali. Ama sperimentare e rischiare tra i tasti bianchi e neri, avvicinando il suo suono, dolcissimo e violento al mondo del teatro, del musical, del jazz, swing, pop, contemporaneo, ambient e soundtrack. Roberta Di Mario è un’artista Steinway.

Debutta nel 2011 con il suo primo Album “Tra il tempo e la distanza” (Alfa Music) dove canzone d’autore e pianismo contemporaneo co-esistono armonicamente. Nel 2014 esce il suo secondo Album “Lo stato delle Cose” (Irma Records)con la collaborazione del produttore Pietro Cantarelli (Ivano Fossati). Si tratta di un doppio progetto che vede ben distinte le due anime artistiche di Roberta in due differenti cd: Songs (musica e parole) e “A Walk on the piano side”( solo strumentale). L’anteprima dell’Album all’Atina Jazz Festival Winter, vieneaccolta con grande successo da critica e pubblico.

Il 2014 è anche l’anno dell’esperienza “Hands”, soundtrack dell’artista per il docufilm “Vivere il mondo di Botero”, suonata in occasione della mostra internazionale di Botero in Italia e Giappone. Roberta apre la mostra di arte indiana alla Biennale di Venezia “India the reveald mysteries”. 

Durante il suo percorso artistico, Roberta Di Mario apre i concerti di Dionne Warwick, Mario Venuti, Toquinho, RobyFacchinetti, Sagi Rei a Roma, Milano, Genova, Venezia, Napoli, Palermo, portando in tour la sua opera “Lo stato delle Cose”. Nick the Nightfly la vuole ospite a RMC nel suo programma “Montecarlo Nights”, per intervistarla e farla esibire in un live. Ospite anche di Radio 24 e Repubblica.tv, da Ernesto Assante e Gino Castaldo. 

Viene scelta come pianista resident nello store Feltrinelli di Firenze ed estende il tour nei maggiori stores Feltrinelli d’Italia. 

A Dicembre 2016 è impegnata in una serie di concerti a New York City ospite del Consolato italiano per l’evento “Meet the new Italian Music Artist in NY”.

L’11 dicembre 2016, esce “Duende”, videoclip diretto da Matteo Foresti che vede Roberta protagonista. Girato a Parigi, il video è il primo episodio di una serie unita da un filo logico a cui hanno fatto seguito “My Everything” con la regia di Riccardo Sabetti, e “Illegal Song” girato da Simone Peluso. Imminente la pubblicazione del video “The colour of you”. I quattro brani sono estratti da “Illegacy” Album di inediti interamente strumentali in uscita il 13 ottobre 2017 con etichetta Warner Music Italy. 

Apre i concerti de “La vita che si ama Tour” di Roberto Vecchioni all’Obihall di Firenze, al Parco della Musica di Roma eal Teatro Carlo Felice di Genova, al Festival di Todi nei mesi di marzo e settembre 2017. A maggio si esibisce a Milano in occasione di Piano City Milano, nella splendida cornice de “I Bagni Misteriosi” e a giugno apre l’edizione di Biografilmfestival 2017 a Bologna alla presenza di una platea che accoglie il finale della sua esibizione con una standig ovation.
AWARDS 

Vincitrice del premio Sisme come miglior interpretazione al Festival di Musicultura 2012. 

Vincitrice del Premio Varigotti 2012 

Finalista al Premio Bindi 2012 

Vincitrice miglior canzone ai Parma Music Awards 2014.

Illegacy è il mio viaggio di ritorno verso casa. Se la felicità è tornare e non andare, Illegacy è un po’ di questo e anche di più. 10 songs ( e 10 videoclip che potrete trovare in rete) per un progetto intrigante di pianismo contemporaneo che abbraccia tutti i colori e il bianco e nero della musica e del cinema, evocando l’intensità del suono e la potenza dell’immagine.

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
sabato 7 aprile

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Le Deva

 

 

Info evento  ▼▲

​LE DEVA sono un quartetto femminile formato da Verdiana Zangaro, Greta Manuzi, Laura Bono e Roberta Pompa. Tutto nasce dall’unione di quattro ragazze con esperienze professionali diverse, ma unite dall’amicizia e solidali nella voglia di farsi portavoce attraverso la musica di un progetto con temi molto importanti e significativi.

Nell'aprile del 2016 esce “L’amore merita” che rappresenta il primo frutto di questa unione, un brano in sostegno di temi fondamentali quali la libertà e l’uguaglianza di tutte le persone di fronte l’amore. La canzone si rivela un grande successo: ottiene il Disco d’oro (20 ottobre 2016), supera le 25 mila copie vendute (n°7 della classifica FIMI) e il videoclip raggiunge 3,5 milioni di visualizzazioni. Si assesta al primo posto di iTunes, è presente in tutte le classifiche di airplay e registra numerosi ascolti su Spotify. Tanti i concerti (oltre 60) in giro per l’Italia supportati da New Music International, NewTone Agency e Dischi dei Sognatori.

Nel settembre 2016, le quattro ragazze (nel frattempo Laura Bono prende il posto di Simonetta Spiri) decidono di unirsi ufficialmente e diventare un “unico corpo”, LE DEVA, nome d'arte che rappresenta e inquadra perfettamente il progetto: “I Deva sono spiriti della natura appartenenti alla mitologia di diverse culture e in particolare sono noti i Deva dei quattro elementi, pilastri portanti dell'Universo”. Realizzano “L’Origine”, secondo brano dedicato alla forza, alla determinazione ma anche alla fragilità delle donne. Anche questo singolo ottiene ottimi risultati radiofonici, il video raggiunge 1,5 milioni di views e i live proseguono in tutta Italia.

Nel maggio 2017 in attesa del disco, esce il terzo singolo, “Un’altra idea”, in rotazione radiofonica e accompagnato dal videoclip su YouTube che per l’ennesima volta supera il milione di visualizzazioni. Segue un tour estivo con oltre 40 concerti.

Nel frattempo LE DEVA, impegnate con il loro team di autori (Zibba, consulente artistico del progetto, Marco Rettani, Alessio Caraturo, Antonio Maggio, Nicolas Bonazzi) portano a termine l’album d’esordio, “4”, chiaro riferimento alle ragazze ma soprattutto ai quattro elementi della natura attraverso cui LE DEVA si raccontano: fuoco, acqua, terra, aria.
L’album è uscito il 20 ottobre perNew Music International / Dischi dei Sognatori, distribuito da Believe Digital Service. Composto da dieci brani, alcuni dei quali scritti da Zibba, consulente artistico del progetto, da Marco Rettani che ha firmato tutte le canzoni, e già autore dei precedenti fortunati singoli che hanno portato il quartetto all’attenzione del pubblico, da Andrea Amati, Antonio Maggio, Alessio Caraturo, Nicolas Bonazzi, Luca Sala, “4” ha esordito al 4° posto nella classifica ufficiale di vendita degli album FIMI GFK e al 10° posto per il vinile ed è al 2° posto nella classifica generale album di iTunes.

Il disco è stato anticipato da “Semplicemente io e te”, programmato da molte emittenti (ad una settimana dall’uscita è stata la terza più alta nuova entrata della classifica AirPlay italiana alla posizione n° 40; si è attestato nella Top 10 della classifica iTunes Pop e Generale; è stata nella Viral 50 Italia e nella Italia Alta Rotazione di Spotify), e con il videoclip che ha già superato le 1,5 milioni visualizzazioni su YouTube in pochi giorni.
Un anno e mezzo di lavoro, con un team di professionisti che ha remato in un’unica direzione, in cui si sono raggiunti obiettivi molto importanti: oltre 50 mila copie vendute e 8 milioni di visualizzazioni su YouTube per i 4 video fino ad ora usciti; oltre 100 date e 2 milioni di ascolti su Spotify e la presenza costante in tutte le classifiche di maggiore interesse.


Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
venerdì 13 aprile

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Hound Dog Rockers

 

 

Info evento  ▼▲

​Gli Hound Dog Rockers nascono nel 2009 dall’incontro di cinque amici amanti del Rock’n’Roll.
La band è composta da Mr. Steve Lucignolo (voce e armonica), Miss Reddy Freddy Federica (pianoforte), Mr. Johnny Rooster (chitarra), Mr. Caos (contrabbasso), Mr. Chris Crash (batteria).
Il loro show è caratterizzato da suoni e ritmi dei favolosi anni ’50. Un viaggio nel tempo che vi farà rivivere le atmosfere delle più scatenate feste dell’epoca. Qualche giro di rock’a’billy, quattro salti di rock’n’roll, un tuffo nel surf, un pensiero blues e qualche accenno di country.
Un mix esplosivo per soddisfare ogni genere di pubblico. 
I grandi classici del Rock’n’roll (Elvis Presley, Chuck Berry, Buddy Holly, Jerry Lee Lewis, Little Richard e tanti altri…) per far ballare anche i più timidi. 
Per gli appassionati del genere, non mancano brani più ricercati della tradizione rockabilly e surf.
Ed infine, per chi ha voglia di ascoltare qualcosa di nuovo, ci sono anche i brani originali composti dagli stessi Hound Dog Rockers.
Gli Hound Dog Rockers hanno all’attivo numerosi show nei principali locali del mondo rockabilly; vantano inoltre diverse partecipazioni e collaborazioni ad eventi, fiere e raduni biker in Italia e all’estero.
Mr. Steve Lucignolo. La voce e l’anima degli Hound Dog Rockers. Il front man della band che vi trascinerà nello spirito della festa anni Cinquanta con una voce calda e un’armonica bollente.
Miss Reddy Freddy Federica. Le dita che elegantemente danzano sul pianoforte nascondono il vero cuore pulsante della band. Il fascino delle pin up e l’energia di un vero rocker.
Mr. Johnny Rooster. La chitarra indiavolata della band, che un riff dopo l’altro farà uscire fumo dalle vostre orecchie.
Mr. Caos. Scatenato sul palco e nella vita, mette la testa a posto solamente quando suona il suo contrabbasso. Un funambolico rapporto con il suo walking bass. Vi travolgerà.
Mr. Chris Crash
La new entry degli Hound Dog Rockers. Energia allo stato puro che si trasforma in ritmo irrefrenabile quando si trova davanti cassa e rullante. Nessuno può resistere. Il ritmo della sua batteria ti entra dentro e non puoi fare altro che ballare fino a bruciare le suole!!! Let's go Rockers... One...two.... One two Three four Rock!!!!

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 

 
sabato 19 maggio

 

Memo Restaurant Music Club presenta:

Greenlight Blues Band

 

 

Info evento  ▼▲

​Grandi di solo chitarra, Sax e una voce proveniente dal Gospel professionale. Con Vincenzo Carbonello (chitarra), Cleo Tucci (sax), Artemio Gallina (basso), Roberto Botturi (batteria), Giulia Iacono (voce).

Una serata dedicata a rivivere la magia del Blues con ospite Marco Guerzoni (Clopin nel primo cast del Notre Dame de Paris) e Nadia Del Frate (attrice teatrale) per rendere omaggio ad alcuni momenti più emozionanti del loro spettacolo Blues Note

La Greenlight Blues Band è una blues cover band, nasce nel 2007 da 5 amici, con repertorio Blues, blues elettrico moderno con fughe verso il Rock 70/80, vanta un sound tosto,deciso e potente. Alle spalle una grande esperienza live e centinaia di concerti fatti tra i locali più chic di Milano, in cima ad una collina nella piazza centrale di Salemi, e eventi in diverse piazze in tutta Italia e Svizzera.

Dalla loro repertorio è nato Blues Notes, uno spettacolo didattico culturale che percorre i 100 anni della musica dai tempi della schiavitù in Africa ad oggi. 


Chitarra e voce - Enzo Carbonello
Basso - Artemio Gallina
Sax - Cleo Tucci
Batteria - Roberto Botturi
Voce solista - Giulia Iacono 
Voce solista - Marco Guerzoni
Voce Narrante - Nadia Del Frate

Cena dalle ore 20

concerto Live ore 22

 

Ingresso dopocena con concerto & DRINK dalle ore 21,00 


I programmi e gli orari potranno subire variazioni